Informati su:

Ebook & Ebook Gratis
Oltre 400 Ebook di Formazione, Scarica per PC, iPad e eReader in 60 secondi
Legge di Attrazione
Trasformare i Tuoi Sogni in Obiettivi Concreti
Lettura Veloce
Triplicare la tua velocità di lettura e sviluppare la memoria
EBOOK

domenica 15 marzo 2009

Generalizzazioni e seduzione


(foto:http://fc02.deviantart.com/fs23/f/2008/023/1/f/__by_Vinn3h.jpg)

Come annunciato parte la seconda tappa del blog alla riscoperta dell'amore. E' intento del blog riportare l'amore sano, con dei principi e con un po' di moralismo nella società dell'usa e getta. Nella società da una botta e via.
Questa volta vediamo due frasi, una la pronunciano le ragazze, una i ragazzi. La Programmazione Neuro Linguistica le definisce generalizzazioni. E propone efficaci metodi per smontare queste due frasi. Ora con un po' di PNL e con un po' di buon senso vediamo come smontare queste assurde idee.
La frase che pronunciano tantissime ragazze è: tutti i maschi sono stronzi!
Bene, in questo caso, la PNL propone di rispondere: tutti tutti?
Ed allora la ragazza potrebbe dire (se è tranquilla): no, vabbé, tutti proprio no!
E qui abbiamo già ottenuto un buon risultato. Però capitano le ragazze nervose, che hanno appena subito una forte delusione amorosa che danno filo da torcere, per questo vi riporto un mio dialogo dove ho convito un'amica (che chiamerò X):

X: tutti voi maschi siete degli stronzi!!!
Io: tutti tutti?
X: Si, tutti tutti.
Io: e come fai a dirlo? Conosci tutti gli uomini del mondo? E mi dai anche dello stronzo?
X: No, vabbé, tu no, Cioè non conosco neanche tutti i maschi ma tutti quelli che ho visto...
Io: Bene, quindi quelli che hai visto, cioè le tue esperienze ti portano a dire questo.
X: Si, mi hanno sempre fatto soffrire.
Io: Quindi non è che tutti i maschi sono stronzi ma tu hai avuto ragazzi stronzi.
X: Si; giusto!
Io: Bene, .....

Ecco dimostrato che le idee vengono formate in base alla propria esperienza; idem per un maschio che dice: tutte le ragazze sono mignotte/stupide/....
Lì non c'è neanche bisogno di dire: tutte, tutte?
Basta spiazzare il ragazzo e tutto è fatto; vi propongo un dialogo con un mio amico (che chiamerò sempre X):

X: sono tutte una massa di puttane:
Io: ti sei fatto tutte le ragazze del mondo che lo sai?
X: Si, sono tutte uguali.
Io: Se ne sei convinto hai ragione: tua madre è una grandissima puttana!
X: No, mamma no!
Io: e non è una donna?
X: si, ma che c'entra?
Io: beh c'entra eccome, forse anche lei ha fatto soffrire qualcuno oppure ha dato una gioia immensa a qualcuno tipo tuo padre quando gli ha dato un figlio: te!
X: Si vabbé, ma le altre sono tutte stronze.
Io: lo sai tua sorella con quanti ragazzi si è lasciata e rimessa? Eppure io non la definisco in nessun modo.
X: mmm..... in effetti hai ragione.
Io: la mamma e la sorella di chiunque è una brava persona, eppure le ragazze se ti fanno felice sono tutte brave e se non ti fanno felice sono mignotte, ma come ragioni?
X: sisi, è vero. Ero solo arrabbiato!

Ecco, da oggi potete convincervi che ogni persona va valutata singolarmente e che non si deve MAI generalizzare. Avete anche in mano un ottimo strumento per convincere gli altri di questa idea, quindi non vi rimane che andare e diffondere la parola.... IMAPARIAMO AD AMARE!

Nessun commento:

Posta un commento